Azienda agricola Bric Cenciurio

Azienda

L'Azienda

Situata nel cuore delle langhe, sulle colline del comune di Barolo, l’azienda prende il nome dal toponimo, tanto singolare quanto antico di un lembo di collina nel comune di Castellinaldo “Bric Cenciurio” ovvero: sommità della collina Cenciurio.

La nostra realtà nasce ad inizi anni novanta dall’idea di Franco Pittatore e del cognato Carlo Sacchetto che decidono di unire i terreni delle rispettive famiglie, ampliarli con nuovi acquisti nel Roero e quindi vinificare l’uva da essi prodotta.

Le Vigne

Da sempre l’azienda è impegnata per la riduzione dell’uso di sostanze chimiche di sintesi nei vigneti, mantenendo vive le buone pratiche agricole apprese dai genitori e dai nonni abituati, magari, a qualche fatica in più ma con la convinzione che il vino e l’uva siano prodotti vivi ed in continua evoluzione e che l’ecosistema da cui derivano vada preservato integro.

La scelta è stata quella di coltivare viti di: NEBBIOLO, ARNEIS, BARBERA, DOLCETTO, FREISA, BRACHETTO DEL ROERO e RIESLING.

La superficie vitata aziendale è di circa 13 ettari distribuiti in tre comuni:

Barolo

Sulle colline esposte a sud-est (sottozona “Coste di Rose”) e ad ovest (sottozona “Monrobiolo di Bussia”) vengono allevati i ceppi di nebbiolo.

I vigneti hanno età variabile da 30 a 50 anni. Da questi otteniamo i preziosi grappoli con cui produciamo i nostri baroli.

Magliano Alfieri

Qui, nel 1994, abbiamo recuperato con un difficile lavoro di restauro 3 vigneti impiantati a barbera risalenti agli anni ‘40.

Da questi vecchi cloni di barbera otteniamo il Barbera d’Alba Superiore “Naunda” .

Castellinaldo

La collina “Cenciurio” sui cui pendii sabbiosi esposti ad est nel 1994 venne messo a dimora l’arneis, vitigno principe del Roero che, grazie alla grande adattabilità a terreni e condizioni microclimatiche ci permette di ottenere tre vini distinti, ciascuno con una spiccata personalità.


La Cantina

CantinaIl metodo di vinificazione è incentrato sul rispetto della materia prima da cui deriva il vino: si cerca di interpretare ogni vigna singolarmente, controllando con scrupolo la maturazione dei grappoli.

La tecnologia si accompagna a metodologie tradizionali quali il seguire le fasi lunari durante i lavori di travaso e di imbottigliamento dei vini.

La vendemmia è svolta esclusivamente a mano per selezionare con cura i grappoli migliori.

I vini

I vini che hanno segnato l’esordio sul mercato furono nel 1996 ROERO ARNEIS (con vinificazione classica in acciaio), il BARBERA D’ALBA “NAUNDA” prodotto con vigneti di 70 anni, affinato 18 mesi in barriques di rovere e il BIRBET.

Si andarono aggiungendo, nel 1998, il "SITO DEI FOSSILI" ottenuto da uve stramature ed il LANGHE NEBBIOLO.

Tappa fondamentale fu la grande vendemmia 1999. Con spirito innovatore si produsse l’ARNEIS “SITO DEI FOSSILI” fermentato e affinato in grandi botti di rovere.

Allo stesso tempo vennero vinificati un BAROLO CLASSICO con macerazioni di media durata che matura in botti di rovere per 24 mesi, ed un BAROLO prodotto grappoli provenienti esclusivamente dalla sottozona “Coste di Rose”, di spirito più tradizionalista, macerazioni lunghe (30-35 giorni) ed affinamento in grandi botti di rovere (2500 litri) per 24 mesi.


WineShop

 

 

 

Acquista online i nostri vini su piuvino.it

SimboloCenciurioBric Cenciurio

Azienda agricola

Demo

Fiorella Sacchetto

335 638 8113
Demo

Claudia Negureanu

+39 331 728 4139
estero/english

info@briccenciurio.com

Telefono: +39 0173 56.317

Barolo, CN (ITA)

Via Roma, 24 - 12060
Tasting point:
Vicolo del Pozzo, 2